Madonna della Visitazione, festa del 2 luglio a Loano

 

2 luglio 2022


Si svolge a Loano la tradizionale processione della Madonna della Visitazione, protettrice dei pescatori e dei naviganti.

 

Processione

Si svolge a Loano la tradizionale processione della Madonna della Visitazione, protettrice dei pescatori e dei naviganti, con la partecipazione delle confraternite liguri.

La ricorrenza ricorda gli eventi accaduti nella notte tra il primo e il 2 luglio 1637 quando i pirati comparvero all'orizzonte pronti a razziare la costa.

Gli abitanti di Loano invocarono la Madonna della Visitazione durante una processione con fiaccole e crocifissi. Le luci provenienti dalla città fecero indussero gli aggressori a credere di trovarsi davanti a una possente guarnigione e terrorizzati fecero vela verso altri lidi.

La festa del 2 Luglio è anche chiamata la Festa del Mare, perché in questa occasione il gruppo scultoreo che rappresenta la Madonna della Visitazione, portato in spalla dalla confraternita delle Cappe Turchine, compie una sosta per offrire un omaggio speciale al mare. In processione sfileranno le confraternite liguri con i loro crocifissi, caratterizzati da suntuosi addobbi, e sarà portato a spalla anche il gruppo statuario raffigurante la Vergine con S. Elisabetta, S. Giuseppe e S. Zaccaria, ricoperti degli ori donati per grazia ricevuta o invocata. Lumini sui davanzali delle finestre delle accoglieranno la processione nel centro storico. Le confraternite si muoveranno da Piazza Italia e attraverso via Doria raggiungeranno il lungomare.

Una prima sosta sarà fatta all’altezza della “Casetta dei lavoratori del mare”, dove i portatori faranno il primo “brassa!”, “issa!”, “brassa!”, ripetuto tre volte, per alzare alta ed abbassare la “cassa” per il “saluto”. La seconda fermata, più lunga, sarà in piazza Mazzini per la “benedizione” al mare.

Suggestivo più di ogni altra cosa è il momento in cui decine di portatori, con le braccia tese nello sforzo, alzano il gruppo statuario sopra la loro testa e l’abbassano per tre volte, nel “saluto o benedizione al mare”, che è un omaggio a quanti hanno perso la vita nel duro lavoro del mare. Dopo la benedizione la processione riprenderà il cammino per le vie del centro storico per tornare in piazza Italia.

Anche la Confraternita della SS.ma Trinità e S. Croce di Graglia ha partecipato all’evento del 2022.